31.05.2015
La Federazione di sci progetta il futuro

La Casa Cavalier Pellanda di Biasca, una bella costruzione cinquecentesca nella piazza del borgo, ha accolto lo scorso 28 maggio l’annuale assemblea della FSSI, Federazione sci Svizzera italiana. Alla serata hanno partecipato una sessantina di persone, in rappresentanza di oltre 23 sci club affiliati. L’accoglienza è stata curata dallo Sci club Biasca, a cui sono giunti i ringraziamenti da parte della FSSI per l'ottima collaborazione e organizzazione dell'evento, voluto in Riviera anche per festeggiare i 75 anni di esistenza del sodalizio.

È quindi stato il Presidente FSSI Enzo Filippini ad aprire i lavori dell’assemblea, seguito dai saluti ufficiali di Omar Bernasconi, Municipale di Biasca e a capo del Dicastero Sport e tempo libero, e di Michele Ferrari, Presidente dello Sci club Biasca. Dopo l’approvazione dei conti, sono state ratificate alcune nomine e avvicendamenti all'interno del Comitato Direttivo (CD): Juan Domeniconi è il nuovo segretario FSSI, mentre quale nuovo responsabile del settore "Promozione sport sulla neve", al posto del dimissionario Fabio Grazioli, è stato nominato Massimo Lurati. Daniela Corti, già segretaria FSSI ha da parte sua assunto una nuova funzione all'interno del CD e coordinerà i progetti “Futuro FSSI”. Durante la simpatica serata ha quindi presentato "FSSI 2021", di cui se ne parlerà più dettagliatamente nei prossimi mesi. Il progetto "Centro nazionale Freestyle Airolo-Pesciüm" è invece stato esposto da Deborah Scanzio, che ha così messo ulteriori aspettative al futuro della Federazione, che si appresta ad affrontare una nuova stagione con rinnovato slancio ed entusiasmo.

La stagione 2015/2016 è di fatto già stata lanciata e si concluderà con l’assemblea organizzata tra un anno dallo Sci club Monte Lema che festeggerà così la ricorrenza del 55esimo anno di fondazione.

Un ringraziamento particolare va a Raiffeisen (sponsor principale), così come a Helvetia, Alpiq (sponsor) e AET (event sponsor). Da notare che Alpiq è uscito di scena a fine aprile 2015, ricevendo i ringraziamenti da parte di tutta la Federazione per il prezioso aiuto durante questi intensi anni.

Non sono mancate le distinzioni, con la medaglia d'oro FSSI consegnata a Fabio Grazioli per i suoi 10 anni di appartenenza nel Comitato Direttivo.

Al termine dei lavori lo Sci Club Biasca ha offerto un ricco aperitivo nel cortile della Casa di Giovan Battista Pellanda (1541-1615), una figura importante della Biasca di un tempo, che ebbe un ruolo fondamentale nella vita economica e politica del paese.

Inverno in tasca
Inverno in tasca è un progetto nato dai cuori e dalle menti di 3 amici e maestri di sci, Giada, Eros e Nedy, appassionati degli sport invernali e affezionati alle piste del nostro territorio.Il progetto, fondato dai tre promotori, non ha scopo di lucro (i proventi vengono suddivisi agli impianti sciistici locali per il loro funzionamento).
Lo scopo primario è quello di rilanciare il turismo invernale in Ticino, riportando la popolazione ticinese, ma non solo, sulle piste del nostro territorio, riavvicinandola agli sport di scivolamento.

Entra anche tu a far parte di questo grande progetto e a beneficiare dei numerosi vantaggi.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito ufficiale
:www.invernointasca.ch
© Copyright 2010-2018
Federazione Sci Svizzera Italiana (FSSI)
Tisource